Zucche ornamentali

La zucca: i 5 piatti in Emilia che non puoi perdere

Comincio a raccontarti solo qualche accenno storico della zucca: sappiamo che era conosciuta e coltivata da Arabi ed Egizi ma che veniva utilizzata per ricavarne per lo più utensili e stoviglie tramite la svuotatura e l’essicazione. Si deve invece a Cristoforo Colombo il corretto utilizzo nelle cucine infatti se subito era destinata ai contadini perchè considerata un ortaggio povero, più tardi anche le classi più abbienti ne scoprirono le gustose varietà grazie ai molteplici usi che se ne poteva fare.

La zucca è infatti un ortaggio molto versatile e la possiamo trovare come ingrediente principe di primi piatti oppure gustose vellutate oppure semplicemente come snack con i suoi semi tostati al forno o con la più classica delle torte.

Che dire poi delle varietà, dalla classica gialla allungata alla più arancione rotonda ed è proprio questo il periodo della raccolta almeno qui in Italia che va da Settembre a Novembre. Una curiosità è che si mangiano anche i fiori, ma solo se maschi. E tu dirai.. come faccio a riconoscerli? perchè hanno il gambo.

Ti racconto i 5 piatti con cui la zucca si creano e che se ti trovi nelle nostre 3 province emiliane non puoi farti scappare.

      1. TORTELLI DI ZUCCA

Ti dico subito che è il piatto simbolo della cucina mantovana ma li trovi anche in versione diverse nel reggiano e nel parmense e piacentino. Sono fatti con la pasta sfoglia, quadrati, con ripieno di zucca bollita o al forno, in aggiunta amaretti, mostarda, formaggio e noce moscata. Nella ricetta reggiana mostarda e noce moscata sono poco utilizzati e lasciano invece il posto al Parmigiano Reggiano stravecchio.  Nel Piacentino esiste invece una variante che presenta un ripieno senza i caratteristici amaretti e la mostarda, composto solo da zucca lessa e passata al passaverdura, Grana Padano e ricotta. A Parma e nel parmense invece si possono trovare sia con amaretti e mostarda sia solo con la zucca e dipende dalla rezdora del locale come è abituata a farli. Solitamente vengono conditi a piacere con burro fuso o soffritto di cipolla e pomodoro.

Ancora oggi è antica tradizione di preparare i tortelli di zucca come primo piatto della cena per la Vigilia di Natale, nata in ragione del precetto religioso cattolico che, in quel giorno, vietava la consumazione della carne.

       2. VELLUTATA DI ZUCCA

la crema di zucca è un primo piatto molto salutare, semplice da fare e con mille varianti e con l’aggiunta di molteplici ingredienti puoi ottenere una pietanza gustosa e sempre diversa. Un esempio è la crema di zucca e patate, è una ricetta facile da farsi, si tratta di una vellutata a base di zucca e patate bollite e magari con l’aggiunta di rosmarino e qualche amaretto sbriciolato, ottieni un piatto delicato e saporito. E’ facile trovarlo questo piatto nelle trattorie ovviamente in questa stagione autunnale.

       3. FIORI DI ZUCCA FRITTI IN PASTELLA OPPURE AL FORNO

Sono gialli, teneri e il loro sapore è delicatissimo. Sono belli da vedere, ottimi per essere utilizzati in tantissime preparazioni. Si pensa sempre di trovarli in primavera, ma in realtà si trovano da aprile per tutta l’estate, fino alla fine di settembre. Sono tra i fiori commestibili più conosciuti e amati perché protagonisti di piatti davvero gustosi: non a caso, fanno una gran figura quando al loro nome viene associata la parola ripieni fritti in pastella. In entrambe queste varianti perdono la loro caratteristica dietetica. Se vuoi provare a farli a casa ti dirò un segreto per farli croccanti ma leggeri: lavali, tamponali delicatamente, passali nella farina e mettili in una padella con poco olio. Basterà qualche minuto perché raggiungano un’invitante doratura. Oppure al forno, ripieni, con quello che più ti piace. Per gustarli in modo meno “peccaminoso” si possono tagliare a listarelle e aggiungere crudi in una insalata, il risultato sarà un tocco rinfrescante al piatto. Sempre crudi sono l’ideale per essere aggiunti alle uova sbattute, per una frittata.  Non tutti i ristoranti o trattorie li fanno, ma magari prima di prenotare, chiedilo e vedrai che non ti diranno di no.

        4. GNOCCHI DI ZUCCA

Per preparare dei buoni gnocchi di zucca, morbidi e compatti, è importante cuocere la zucca al forno così da rendere la polpa più asciutta e migliorare le caratteristiche dell’impasto. Una possibile variante è quella di aggiungere all’impasto una patata lessata e schiacciata che grazie al suo amido permette alla zucca di legare meglio rendendo più facile modellare gli gnocchi. Sappiamo che è necessario che la zucca sia buona e non acquosa, ma lo si scopre guardandola da fuori che non abbia bollini o segni particolari. Spesso li trovi conditi con burro, salvia e una manciata di formaggio, per non appesantire il piatto.

        5. TORTA DI ZUCCA O DESSERT

E’ il dolce “di casa” che va per la maggiore in autunno ed è anche molto semplice da farsi. Spesso trovate anche i dessert come le creme di zucca unite al mascarpone e un baccello di cannella. Qui è un pochino più complicato trovarli, ormai per lo più i ristoranti sono usuali a proporvi i classici, ma le trattorie, specialmente ora nel periodo autunnale spesso propongono questo dolce tipico.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email
4 camping e 3 itinerari

Scarica la nostra nuovissima guida!

Ti portiamo alla scoperta di 3 fantastici itinerari tutti da vivere!
Abbiamo anche selezionato 4 Camping che renderanno la tua esperienza ancora più memorabile!