interno camper1

La dispensa del camper: gusto e prelibatezze

Dopo averti svelato nel nostro articolo

Gli oggetti che non devono mancare in camper: la nostra top seven 

abbiamo deciso di dedicare un breve paragrafo a quello che riguarda la dispensa del camper.

Viaggiare in camper equivale a mio avviso, a vivere in modo autentico una destinazione, conoscendo le persone del luogo e assaporando il meglio della tradizione gastronomica locale; per questo motivo nella mia dispensa del camper cerco di non far mai mancare

  • olio extravergine di oliva, meglio se acquistato da produttori di olio locali
  • birra artigianale
  • vini locali
  • pasta e riso

Questi sono gli accorgimenti principali.

Dispensa del camper: la mia classifica

E’ chiaro che a seconda del luogo di origine, ogni famiglia ha le proprie abitudini e usanze in fatto di prodotti che si utilizzano nella quotidianità. Ma a mio avviso ci sono alcune accortezze  che in una dispensa del camper non devono mai mancare.

la dispensa del camper secondo In Camper Con Gusto
Angela nella cucina del suo camper
  • le spezie per la cucina. Nel mio camper non mancano mai: peperoncino, pepe da macinare, origano e un mix di spezie per piatti etnici e un mix per le grigliate. In ogni dispensa del camper che si rispetti le spezie e gli “odori” per il barbecue non devono mai mancare. Il Barbecue infatti è una delle principali tradizioni del viaggiatore itinerante; se ne potrebbe scrivere un libro in merito, e tanti articoli di blog sono stati scritti sull’argomento.
  • il caffè e la moka, che sia in cialde per la macchina elettrica o macinato per la caffettiera classica, sentire il profumo del caffè che pervade la nostra casa su ruote, mette immediatamente tutti di buonumore e a me fa tanto vacanza.  Inoltre si sa che nelle tavolate dopo il pranzo o la cena un buon caffè in compagnia non si rifiuta mai.
  • Thè e tisane: nei pomeriggio più freddi quando fuori piove o nevica o mentre si legge un buon libro, una tazza di bevanda calda si assapora sempre volentieri. Io ho preso l’abitudine di riutilizzare una scatolina da thè dove metto una serie di bustine di varie miscele di thè e tisane. Mi rilassa molto al rientro dalle passeggiate o da una uscita con gli sci da fondo preparami una tazza di tisana bollente da sorseggiare con qualche dolcetto locale.
  • latte, craekers che mantenendosi per diverso tempo possono essere utilizzati comodamente all’occorrenza.
  • Salatini e snack per l’aperitivo: in una dispensa del camper organizzata non devono mai mancare questi due inviti per i momenti di convivialità per la famiglia e gli amici nuovi o di casa da viviere in compagnia sotto il tendalino.

L’aperitivo sotto il tendalino può trasformarsi in un viaggio nel gusto se aggiungiamo vino, birre, formaggi e salumi locali che vi consiglio sempre di acquistare come faccio io appena possibile, da produttori o nei mercati agricoli locali. Anche per questo motivo sul mio camper con manca mai una punta di Parmigiano Reggiano che da brava emiliana acquisto nei caseifici, sia per grattugiarla sui primi piatti, sia per gustarla a scaglie direttamente.

la dispensa del camper con i consigli di In Camper con Gusto
Interni del camper

 

La dispensa del camper in frigorifero

Una parte della nostra cambusa del camper passa nel frigorifero che varia a seconda della capienza.

Io viaggio con un frigo piccolo e quindi la mia spesa viene rinnovata spesso e limitata a quello che può contenere, ma ho una mia lista di base che è composta dallo yogurth per la colazione, marmellata fatta in casa, Parmigiano Reggiano, e qualche trancio di salume da tagliare a mano.

Se stiamo per intraprendere un viaggio lungo, nel quale i primi giorni sono caratterizzati da lunghi spostamenti e dalle soste solamente notturne, ovviamente avere una buona scorta di cibo non guasta.

In questo caso cucino passato di verdura oppure carne che ripongo in vaschette nella celletta del freezer per riscaldarle all’occorrenza e buste di verdura sia cotta che insalata che ripongo insieme alla frutta nel frigorifero. Sono sempre molto utili al caso.

In inverno inoltre mi capita spesso di preparare a casa il brodo di carne per gli anolini e poi sistemare brodo in ciotola nel freezer assieme ad un sacchetto di anolini e la carne del bollito nel frigorifero. Saranno la cena o il pranzo della prima giornata di viaggio.

Consiglio infine di partire sempre con una buona scorta di acqua in bottiglie. Potrebbero tornarci utili quando non siamo certi di trovare luoghi dove poterci rifornire di acqua potabile per il nostro serbatoio.

Le mie conclusioni

A questo punto credo di averti elencato quasi tutti i punti della mia lista ideale per la dispensa del camper. Sicuramente ognuno avrà altre cose da poter aggiungere; anzi mi farebbe molto piacere conoscere cosa aggiungeresti tu…magari ho dimenticato alcuni accorgimenti fondamentali, che invece andrebbero aggiunti.

Se ti va aggiungile nei commenti.

Per il resto che dire: buon viaggio da Angela

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email
4 camping e 3 itinerari

Scarica la nostra nuovissima guida!

Ti portiamo alla scoperta di 3 fantastici itinerari tutti da vivere!
Abbiamo anche selezionato 4 Camping che renderanno la tua esperienza ancora più memorabile!