Spongata

Dove nasce la spongata

La spongata è il dolce natalizio per eccellenza e in ogni provincia emiliana, addiritura in ogni singola casa, è prodotta diversamente, ma proprio questa diversità è la vera ricchezza del prodotto.

Te ne raccontiamo una, fra le tante e diverse dell’Emilia, quella fatta a Corniglio, dalla Ditta Alimentare Superchi Stefania.

Leggi anche La Festa della Spongata di Corniglio

Spongata di Corniglio - Superchi

Alessandro ci racconta che la Spongata di Corniglio di Alimentari Superchi Stefania ha radici profonde nel territorio a partire dagli ingredienti che utilizzano: farina e miele sono prodotti direttamente da loro.

  • Iniziano con l’aratura dei campi in Autunno, per proseguire con la semina in Primavera e la mietitura del grano in Estate
  • il burro che è utilizzato è di un produttore locale, (che accoglie i nostri camper), la cui attenzione sulla materia prima è altissima: il latte è prodotto dalle sue vacche controllando in modo meticoloso tutta la filiera
  • da qualche anno sono diventati apicoltori, per controllare la produzione e creare la giusta miscela fra dolce e amaro, fra miele di collina e miele di montagna
  • inoltre, il 65% delle materie prime proviene dalla Val Parma.
  • Alessandro ha investito anche sulla tecnologia verde, con l’obiettivo di ridurre l’impatto ambientale legato alla produzione della spongata: oltre a fare tutto a mano, hanno installato dei pannelli fotovoltaici sul tetto del laboratorio e investito su un forno a pellet che permette loro di non sprigionare emissioni di CO2
  • la loro produzione è di circa 3000 spongate all’anno perchè è un prodotto artigianale con un ciclo da rispettare
  • la ricetta è segreta ma ci svela che alcuni ingredienti: farina, burro, zucchero, pane tostato, noci, mandorle, pinoli, cannella, mostarda, vino bianco (Malvasia di un produttore che fa parte del nostro circuito di accoglienza), cedro, uvetta, noce moscata, chiodi di garofano e miele. Uno fra tutti, il principale è la passione e l’amore per questo prodotto.

Un segreto per gustarla al meglio

Spongata di Corniglio - Superchi
Spongata di Corniglio – Superchi

Almeno 12 ore prima di metterla in tavola portala a temperatura ambiente, così il burro dell’impasto e il miele del ripieno si ammorbidiranno avvolgendo, armoniosamente, tutti i sapori

Una curiosità: sai perchè si chiama spongata?

Il nome Spongata significa spugna: sembra infatti che sia un dolce di origine romana, la cui ricetta sia stata tramandata e conservata nei monasteri durante il medioevo.

La sfoglia (che è simile alla pasta brisèe) si punzecchia nella parte superiore e per questo i forellini praticati la fanno assomigliare una spugna.

Non ci rimane altro da fare che ricordarti che la spongata è un ottimo prodotto che può stare in camper, magari al fresco e che quindi può essere portato con te nella tua casetta, e degustato con dell’ottimo vino bianco e dolce.

Buon appetito!

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email
4 camping e 3 itinerari

Scarica la nostra nuovissima guida!

Ti portiamo alla scoperta di 3 fantastici itinerari tutti da vivere!
Abbiamo anche selezionato 4 Camping che renderanno la tua esperienza ancora più memorabile!