PARMA CITTA’ DELLA CULTURA

PARMA CITTA’ DELLA CULTURA

Parma 2020 città della cultura

E’ arrivato sabato 17 Febbraio verso le ore 11 l’annuncio di questa vittoria per l’iter iniziato i primi di ottobre.

La busta super segreta è stata aperta dal Ministro Dario Franceschini nella sala Spadolini del Mibact.

Parma ha così vinto questo prestigioso premio sorpassando prestigiose città ad esempio una fra tutte Agrigento.

Il tema del dossier preparato è stato “la cultura batte il tempo” : la storia, il contemporaneo e i progetti futuri sono le argomentazioni del progetto.

Un dossier articolato in 5 capitoli dedicati alla analisi della storia della città e ai suoi 32 progetti.

Mostre, spettacoli, concerti, esposizioni, rassegne pensate e messe in opera dalle istituzioni, associazioni  e imprese del territorio ma non solo.

Saranno sette i distretti che diventeranno spazio di creatività, riflessione e innovazione.

Un aspetto particolare sara dedicato allo stupore, e agli sguardi esterni sulla città.

Artisti chiamati dunque a guardare e raccontare poi la città da loro punto di vista inedito.

Ovviamente momenti dedicati alla cultura, alla accessibilità, alle proposte dei giovani e alle industrie con la ridefinizione del tempo lavorativo.

Il logo della candidatura è stato realizzato dal re dei grafici e designer Franco Maria Ricci, l’ideatore geniale del Labirinto della Masone a Fontanellato.

Un compito delicato, racchiudere e sintetizzare in una unica immagine il significato di tante ore di lavoro da parte della squadra che vi ha preso parte.

Punto di partenza è la Crociera dell’Ospedale vecchio nell’oltretorrente della città: il progetto di recupero e valorizzazione del singolo luogo darà la possibilità di riqualificare tutto il quartiere.

Inoltre lo spazio all’interno dello stabile rispettando l’opera originale ma adattandola a quello che è il massimo della tecnologia.

Altro tema fondamentale sarà la musica: per l’occasione il Teatro Regio sperimenterà un nuovo cartellone con un ampio spazio dedicato alla musica novecentesca.

Grande la soddisfazione del Sindaco di Parma Pizzarotti e dell’assessore alla cultura Guerra e di tutti coloro che hanno preso parte al progetto.

Ricordiamo inoltre che l’11 dicembre 2015 Parma è stata designata, prima città in Italia, Città Creativa UNESCO per la Gastronomia.